Visualizzazioni totali

giovedì 16 marzo 2017

Il ristorante "LE TRE VELE"da Salerno a Castellamare di Stabia.Nuova apertura,il 23 Marzo e il menù si arricchisce di pizza Gourmet...



La città di Castellammare di Stabia si arricchisce di nuove offerte gastronomiche.Il 23 Marzo in centro città, inaugurerà infatti :"LE TRE VELE". Il rinomato ristorante avviato due anni fa da Tina D'Antuono, Stabiese di nascita, con lo chef Fabiano Borea, si sposta a Castellammare di Stabia al centro del Golfo di Napoli con location più ampia ,il doppio delle sedute, con forno a legno in sala.Tina D'Antuono,proprietaria delle "TRE VELE" spiega:" Eravamo in cerca di spazi più ampi per poter ampliare il menù con l'abbinamento anche della Pizza Gourmet.La Brigata è infatti cresciuta ed ora al nostro caro Chef Fabiano Borea, si è abbinata la figura del pizzaiolo Gourmet Antonio De Martino .Siamo inoltre felici di annunciare che la nuova location sarà al centro di Castellammare, dove un tempo sorgeva" Zemberiniello”.
I Colori del Mediterraneo decorano gli arredi del nuovo locale, nuove ricette e sperimentazioni tra cucina e forno sono in corso, per la realizzazione di un menù che richiama il territorio in modo creativo, nostalgico ed estroso. Il mare e le 28 sorgenti di Castellammare come musa ispiratrice, prodotti genuini del territorio come ingredienti per primi piatti e pizze Gourmet con partner la GMA Specialità, dessert sopraffini e naturalmente tipicità di stagione. E’ in breve l’itinerario del gusto che sarà presentato il 23 marzo alle ore 12 a Castellammare di Stabia, alla conferenza stampa di presentazione della nuova location di Le Tre Vele in via Padre Massimiliano Kolbe, 24. A pochi metri dalla stazione centrale della Circumvesuviana e dalla Casa Armonica, nei pressi della Villa Comunale.  Seguirà degustazione di pizza gourmet a cura di Antonio De Martino abbinate alla cucina dello chef Fabiano Borea.

LE TRE VELE nasce dall'idea della proprietaria Tina D'Antuono originaria dell'area stabiese e da sempre impegnata nell'organizzazione di piccoli eventi aziendali. Mamma, che per passione ha deciso di continuare il proprio percorso professionale  con un progetto innovativo che vedesse protagonisti anche i suoi tre figli. Da qui il nome “Le Tre Vele”, dedicato a Luigi, Edoardo e Christian, quale Buon Vento che ha trasformato in realtà questo piccolo sogno. A completare il team il coinvolgimento del giovane chef Fabiano Borea, ventiseienne originario di Benevento. Alle sue spalle l’esperienza accumulata in vari ristoranti nell’entroterra campano e un lungo periodo nella brigata di Salvatore La Ragione, chef del ristorante stellato “Mammà” di Capri. La sua cucina sobria e allo stesso tempo esclusiva, privilegia i piatti a base di pesce. Dall’antipasto al dolce, dai pani ai grissini, tutto in cucina è realizzato da lui. In sala è supportato da Tina D’Antuono, che tra sorrisi e piatti caldi racconta le tipicità del territorio, preparate con ricette della tradizione rivisitate dallo chef. Novità del 2017 il forno a legno in sala, con il pizzaiolo gourmet Antonio De Martino, con oltre 20 anni di esperienza nel mondo della ristorazione dai luoghi più rinomati e turistici del Golfo di Napoli, passando dalle terre vulcaniche del Vesuvio al paesaggio incantevole della penisola sorrentina. Ed ecco ora lo sbarco a Castellammare di Stabia, per curare il settore pizzeria gourmet di Le Tre Vele.

 


LE TRE VELE
Via Padre Massimiliano Kolbe, 24
Castellammare di Stabia
Ph. +39 08118497020
Mobile +39 3668967339
info@letrevele.com
www.letrevele.com
fb: Le Tre Vele

P.S.:Una serata alle "TRE VELE" : https://www.blogger.com/blogger.g?blogID=4336919021512310076&pli=1#editor/target=post;postID=2309892923197756091;onPublishedMenu=allposts;onClosedMenu=allposts;postNum=6;src=postname

sabato 11 febbraio 2017

CIBO,,MUSICA e CULTURA...Apre a Santa Maria Capua Vetere "MATUTA"...

CIBO ?CULTURA ?MUSICA? Nasce a Santa Maria Capua Vetere il MATUTA .Un Pub,fuori dagli schemi ? Una braceria ? Un bistrot?Un ristorante ? Per me un mix di bellezza ,bontà ,piacevolezza...


 Da meno di un mese ,ha aperto a Santa Maria Capua Vetere il Matuta ,idea dei proprietari Daniele e Domenico Grimaldi ,due fratelli, che con la loro passione per il buono e il bello, hanno  creato .Location arredata con gusto ,alle pareti fotografie di personaggi famosi ,mensole con libri, ottima musica di sottofondo .Bisognerà attendere la bella stagione e il Matuta ,avrà un grande spazio all'aperto ,animazione nella prima serata per i bimbi e tante altre sorprese .Ma al piano superiore? Il Matuta a giorni, sarà anche un bellissimo Bed&Breakfast .In cucina pronto a deliziare i palati ,lo Chef Angelo Fabozzo( Chef dell'alleanza Slow Food),Giovanni Di Donato ,giovane promessa.In sala Giovanni Bottone ,giovane manager e fiore all'occhiello del locale per educazione e professionalità Tonia Navarra, che insieme al titolare Domenico ,riesce nel migliore dei modi ad accompagnare i clienti nel percorso gastronomico .
POLPETTE DI MELANZANE ALLA PARMIGIANA
SU CREMA DI SAN MARZANO

POLPETTINE DI TRE CARNI CON IMPANATURA
DI TARALLO NAPOLETANO




CROCCHE' DI MOUSSE DI MORTADELLA CON
FIOR DI LATTE DI AGEROLA



GENOVESE DI FASSONA ,CON ANELLI
DI CIPOLLA RAMATA DI MONTORO FRITTI
(GENOVESE FRITTA)

ARANCINO ALLO ZAFFERANO AL TIMO
CRISTALLIZZATO A MIELE DI ACACIA
SU FONDUTA DI PROVOLONE DEL MONACO

RAVIOLI ALL'UOVO BIO RIPIENO AL RAGU'
BIANCO DI MARCHIGIANA


CARTE E CARTUSCELLE
HAMBURGER DI FASSONA PIEMONTESE"LA GRANDA"
CREMA DI CHEDDAR WEST COMBS,PANCETTA STESA DI
MAIALE MANGALICA,POMODORO RAMATO,JULIENNE DI ICEBERG



STRACOTTO DI FASSONA PIEMONTESE CON JULIENNE
DI CARCIOFI IN TEMPURA SU SPUMA DI PATATE

MANZETTA PRUSSIANA SU CREMA DI PATATE
AL ROSMARINO E TARTUFO PREGIATO DEL MATESE



Tanti i prodotti presidio Slow Food,che vengono usati per la preparazione delle tante bontà  , nel menù anche qualche bontà vegana /vegetariana ,tanti i vini e le birre da poter scegliere e i dolci ?Anche i dolci ,tutti molto particolari ...Allora che dire ???Un locale dove il cibo si fonde con l'arte ,la cultura e la musica ...Non resta quindi che augurare ai proprietari e allo Staff di crescere sempre più e di CREDERCI ,in quanto  il Matuta è unico nel suo genere .Ad Maiora MATUTA ...
MATUTA-Cibo,Musica e Cultura
Via del Lavoro,5 (Nei pressi Arco di Adriano)
81055 Santa Maria Capua Vetere
Tel: 0823 1453229

mercoledì 25 gennaio 2017

Maddaloni ,5 Febbraio,alla Scuola Dolce&Salato presenta l'Accademia del Grano,per far conoscere le caratteristiche del "Grano Cotto Chirico"


Maddaloni, 5 febbraio. La Scuola Dolce&Salato presenta l’Accademia del Grano, evento finalizzato a far conoscere le caratteristiche versatili del Grano Cotto Chirico

In palio la borsa di studio Chirico “Innovazione della Tradizione” per la migliore ricetta eseguita dagli allievi dell’Istituto di Formazione

 


La Dolce&Salato di Maddaloni, scuola rivolta all’alta formazione professionale per cuochi, pasticcieri, pizzaioli e barman fondata e diretta dallo chef Giuseppe Daddio e dal pasticciere Aniello di Caprio, domenica 5 febbraio alle ore 18 presenta l’Accademia del Grano”, evento finalizzato a far conoscere le caratteristiche versatili del Grano Cotto Chirico con amido gelificato, che sarà utilizzato dagli allievi della scuola di gastronomia nella preparazione di ricette salate, come antipasti, contorni, carne, pesce, zuppe, insalate e nella creazione di dolci.
 
Una interessante ed inedita iniziativa nata in collaborazione con Chirico “Racconti di Grano”, dove la migliore ricetta, sarà premiata con una borsa di studio “Innovazione della Tradizione” messa in palio dalla storica azienda campana, sinonimo nel mondo del grano per la pastiera, oggi guidata da Annamaria Chirico e da suo figlio Mario. Gli aspiranti cuochi e pasticcieri che frequentano la Dolce&Salato, realtà attenta al rispetto della tradizione e del territorio ed alla continua ricerca di innovazione, racconteranno le sperimentazioni delle loro preparazioni con i maestri Daddio, di Caprio, la signora Chirico ed importanti Tutor, coordinati dalla giornalista di settore collaboratrice del Mattino, Antonella D’Avanzo. La migliore ricetta sarà oggetto di valutazione in questo evento e durante il secondo appuntamento previsto per il 31 marzo, in occasione della finale del Concorso Nazionale “Racconti di Grano Chirico”, mentre la premiazione avverrà con un terzo incontro che si terrà nella prima decade del mese di aprile.

L’Accademia vuole riunire le figure professionali competenti, le quali hanno il ruolo di sperimentare tutti gli ingredienti, questa volta il grano, per sdoganare il suo utilizzo nella collaudata pastiera – commenta lo chef Giuseppe Daddio – l’istinto del cuoco-pasticciere è di coniugare il grano, alimento neutro e versatile, in tutte le preparazioni dolci e salate. Il cereale Chirico – continua il maestro – subisce un particolare trattamento di cottura che lo rende valido sia come utilizzo solido e croccante, che mixato e miscelabile con altri ingredienti”.

Mario Palma, amministratore unico Chirico, racconta: “L’evento vuole rendere nuovamente fruibile al consumatore un principio culinario storico dei contadini, quello dell’utilizzo dell’amido dei cereali, in particolare del grano come addensante e ingrediente di struttura in sostituzione dei grassi e delle uova. Il grano è visto come un inerte che dona gusto e volume alle ricette dolci, le quali potrebbero essere intese il futuro delle merendine da far trovare ai bambini tra le scorte dello spuntino”.

Gli allievi, protagonisti dell’Accademia del Grano potranno anche registrare la ricetta e partecipare al concorso Chirico Vinci la Spesa per un anno.
 
GRANO CHIRICO
Tel:  081 19361755
Fax: 081 0607876
 
Scuola di Cucina
Dolce e Salato
Via Forche Caudine,141
81024 Maddaloni (CE)
Tel: 0823 436022
 



giovedì 12 gennaio 2017

FARA SAN MARTINO...NEL PAESE DELL'ACQUA...NEL PAESE DEI MIEI SOGNI...E DOVE SI ALLOGGIA? HOTEL DEL CAMERLENGO

Fara San Martino, ,paese dell'acqua ,ma anche conosciuta per i suoi pastifici di fama internazionale (De Cecco, Delverde, Cocco,Bioalimenta). Cosa si fa in un paese dove la natura c'è e imperversa in ogni angolo? Molto suggestive le Gole di San Martino e il fiume Verde, ma anche il paese molto ospitale, la chiesa di San Remigio dove si può ammirare un dipinto di Tanzio da Varallo ,raffigurante la Circoncisione con i Santi Carlo Borromeo e Francesco d'Assisi. Borgo immerso nell'area naturalistica del Parco Nazionale della Majella ,di origine Longobarda. Sopra il paese c'è la montagna con le sue Gole, sotto il fiume Verde(forza per la produzione nei pastifici). Nella zona più antica del paese"Terravecchia"è possibile accedervi tramite "La Porta  del Sole "che si conserva ancora in ottime condizioni.



Se si percorrono le Gole di San Martino, si può giungere facilmente ai resti dell'Abazia Benedettina del VIII secolo, sepolta da tante alluvioni, ma per fortuna totalmente recuperata nel 2009.In piazza si trova il Centro visitatori del Parco Nazionale della Majella, che ospita il Museo Nazionale dove è possibile avvalersi dell'aiuto di preparatissime guide e di accompagnatori di media montagna abilitati.








Bellissimo paese adatto a lunghe passeggiate sport e ricco di spazi per bambini e tanta aria pura. Cosa c'è di più bello quando passeggiando tra le Gole si sente respirare la montagna, o quando nel cielo un'aquila guardinga , osserva dall'alto? Si capisce che è un piccolo angolo di pace, serenità e perché non definirlo piccolo angolo di  Paradiso ??? Perché non riesco mai a lasciare Fara senza che nel mio cuore si riaccenda la speranza e il desiderio di ritornarvi al più presto ? Ma da quel che sento quando sono a Fara,succede a tanti. Come si fa ad innamorarsi di Fara San Martino? La mia curiosità nasce dal voler vedere il fiume Verde, che sui packing della pasta ,dei quattro pastifici, viene elogiato per la sua purezza e per la sua utilità nella produzione , quindi con il consiglio di amici della zona si prenota un hotel che non si può definire tale, ma bensì lo definirei: "Cordialità ,ospitalità, famiglia".






L'Hotel del Camerlengo, della famiglia Tavani. Prima volta nell'agosto 2015, tre giorni che diventano cinque, perché coinvolti nelle innumerevoli iniziative degli animatori e del buon cibo spesso servito con menù a tema. E a Natale? A Natale Fara San Martino è il mio piccolo grande presepe naturale...

 E poi??? Cosa c'è di più bello ,che ammirare la natura che si risveglia e approfittare delle feste Pasquali? L' Hotel del Camerlengo, è un luogo accogliente, ideale per vacanze di famiglia, sportive, privo di barriere architettoniche, 55 camere e due suite complete  di tutti i comfort : "Piscina riscaldata, campi di calcetto, basket e volley , palestra di 250 mq,Centro congressi, animazione per bambini e adulti, organizzazione di visite guidate, tornei ,serate a tema.













L'Hostaria del Camerlengo ,propone agli ospiti dell'hotel ogni giorno un menù con tre primi, tre secondi e contorni da scegliere in base al gusto personale. Per chi invece vuole ristorarsi,magari dopo la visita del paese, ammirando la maestosità della Majella, l'Hostaria propone menù alla carta, o tre menù tipici.















Un hotel tramandato di padre in figlio, che quest'anno compie il suo 40º compleanno, dove capita spesso di conoscere ospiti che sono tali dal primo anno, chi da 35, chi da 30...A quanto pare io tra gli ospiti che ancora non possono vantare le innumerevoli visite a Fara San Martino e i magnifici e rilassanti soggiorni all'Hotel del Camerlengo. Mi vien da dire che Fara e l'Hotel del Camerlengo, creano una piacevolissima dipendenza...
FARA SAN MARTINO NEL CUORE...
HOTEL DEL CAMERLENGO( Famiglia Tavani) Buon 40º compleanno.
Ad Maiora!!!


HOTEL DEL CAMERLENGO
Loc.Macchia del Fresco,6
66015-Fara San Martino
Tel: 0872-900450  Fax: 0872-900090
E-mail: info@camerlengo.it
http://www.camerlengo,it

LA PORTA DEL SOLE
Tel: 3392615405
http://www.laportadelsole.eu

Si ringrazia per alcune foto ,il fotografo Angelo Di Sciullo e amici Faresi.